TF_EF_Web_03_BN_ConiglioGira

Andrea Porcheddu su asprakounelia (Treno Fantasma), Myword, 11 ottobre 2011

CONTEMPORANEA, OVVERO PERDERSI A PRATO
Andrea Porcheddu, Myword, 11 ottobre 2011

[...] ci si trova chiusi, faticosamente voyeur, al buio completo, in un teatrino in miniatura dove ErosAnteros, con Asprakounelia (treno fantasma) mette in scena una inquietante favola nera, con bagliori spiazzanti ed evocazioni misteriche svelate tra sogni e incubi. La storia è però troppo verbosa e ingarbugliata per venirne a capo e le apparizioni, a volte folgoranti, rischiano di scivolare in un “teatro nero di Praga” che perde di incisività. Ma la materia, per quanto tutta giocata su una basica “estetica negata”, è ribollente.