EPKPI2025_DavideAgata_Izola_25.8.2020_03_PhotoAlesRosa

Anna Cavallo, “Metropolitan magazine”, sulla vittoria di Istria Nobilissima e POLIS 2020

EROSANTEROS, IL TEATRO POLITICO-ESTETICO BRILLA A TRIESTE
Anna Cavallo, “Metropolitan magazine”, 31 dicembre 2020
https://metropolitanmagazine.it/erosanteros

ErosAntEros, la compagnia teatrale ravennate sul podio del concorso d’arte e letteratura Istria Nobilissima 2020

ErosAnteros, dieci anni di cammino della compagnia teatrale formata da Agata Tomšič e Davide Sacco, cresciuta all’interno della scuola di Marco Martinelli e raccontata nel breve saggio inedito, intitolato Per un nuovo teatro politco-estetico. Dieci anni di ErosAntEros attraverso quattro dicotomie. L’opera è arrivata al secondo posto al concorso d’arte e letteratura Istria Nobilissima, organizzata dall’università popolare di Trieste.

ErosAnteros, 10 anni di cammino tra impegno politico e ricerca teatrale

Un traguardo importante per la compagnia, ormai riconosciuta a livello internazionale con spettacoli dedicati ai temi dei diritti e della libertà di espressione, in un contesto di innovazione e multidisciplinarietà. La commissione giudicatrice ha motivato la premiazione nella sezione del concorso dedicato alla saggistica “per la capacità di raccontare un percorso di ricerca teatrale”.

L’autrice, attrice e drammaturga italo-slovena Agata Tomšič, ha accettato di raccontare una sintesi del suo lavoro a MMI.

“Si tratta di un breve scritto realizzato appositamente per partecipare al bando, lo scorso marzo, col quale ho voluto ripercorrere i nodi cruciali della poetica di questa compagnia, ErosAntEros, che io e Davide Sacco, regista e music designer ravennate, abbiamo fondato nel 2010. Ho voluto farlo attraverso quattro dicotomie che bene si prestano a raccontare la fondamentale dialettica tra teoria e pratica, che contraddistingue da sempre il suo operato”.

Queste le quattro dicotomie: tradizione e multidisciplinarietà, citazione e montaggio, contenute e forma, politica e partecipazione.

[...]

L’altra opera appena data alle stampe, la raccolta Quale teatro per il domani?

Tra gli ultimi lavori di Agata, anche il volume Quale teatro per il domani?, che ha curato e pubblicato con la casa editrice Editoria & Spettacolo. Disponibile da due settimane in libreria e online, raccoglie 57 contributi di artisti, critici, studiosi e altri professionisti teatrali sul teatro del futuro.

Contributi che sono emersi nell’ambito della scorsa edizione del POLIS Teatro Festival 2020 di Ravenna di cui Sacco e Tomšič sono direttori artistici da tre anni. Per via delle restrizioni anticovid si è svolto nella forma di convegno internazionale online, dando però modo di proporre moltissime e inedite riflessioni sul tema.

Mentre, per quanto riguarda gli spettacoli più conosciuti portati in scena da ErosAntEros, nata per “agganciare il teatro alla vita e fare dell’immaginazione un’arma per trasformare il reale” ricordiamo 1917, spettacolo poetico-musicale dedicato alla Rivoluzione d’Ottobre, prodotto con Ravenna Festival nel 2017. Ma anche Vogliamo tutto!, lavoro dedicato al Sessantotto e ai movimenti contemporanei. Un lavoro prodotto con TPE – Teatro Piemonte Europa e Polo del ‘900 di Torino nel 2018.
Infine, Sconcerto per i diritti, affondo sonoro-vocale sulla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, con l’attrice Silvia Pasello. I disegni invece, sono dell’artista-attivista Gianluca Costantini. Una produzione Teatro della Toscana nel 2019 con patrocinio di Amnesty International.