20141115_LaVoceDiRomagna_SullaDiff_Recensione_web

Emanuele Palli su Sulla difficoltà di dire la verità, La Voce di Romagna, 15 novembre 2014

IL BREVIARIO DEL PERFETTO RIVOLUZIONARIO
Emanuele Palli, La Voce di Romagna, 15 novembre 2014

RAVENNA: CON TONI OSCILLANTI DALLA DOLCEZZA SEDUTTIVA AL FURORE APOCALITTICO, AGATA TOMSIC PREANNUNCIA L’AVVENTO DI UNA VERITÀ CHE DEGENERA IN VENDETTA

La voce saettante come la lingua bifida di un serpente di Agata Tomsic scandisce i cinque comandamenti brechtiani per gli enunciatori di verità che si scagliano contro la falsificazione programmata e propalata dai grandi sistemi politici ed economici: ci si riferisce chiaramente al disvelamento di matrice marxista dei reali rapporti di potere nelle società capitalistiche e l’indicazione della via per rovesciarli. Si parte da queste battagliere premesse nel saggio dell’autore tedesco Cinque difficoltà per chi scrive la verità che ErosAntEros ha ripreso giovedì sera all’Almagià in una performance in cui la “dittatoriale” lettrice evoca con cadenza martellante e marziale le strategie per diffondere la verità tra i deboli e renderla maneggevole e affilata come una lancia. Al di là che uno possa condividere o meno il tipo di “verità” anticapitalistica a cui si riferisce palesemente il testo di Brecht, resta affascinante la resa acustica di uno scritto incalzante che romba come una manifesta minaccia ai poteri costituiti. La modulabile potenza della vocalità dell’attrice di Capodistria dilata il dettato del grande drammaturgo e inserisce in ogni parola una carica di violenta ripulsa, in un programma operativo in cui la verità risuona terribile come una vendetta. Alcuni novenari infuocati si incidono nella coscienza come diabolici ritornelli, rituali di divulgazione. L’agguerrita protagonista potrebbe degnamente abitare nei nostri incubi peggiori, come un messaggero che sibila e sussurra, annuncia e innesca apocalittiche metamorfosi: gli occhi felini di una pantera trafiggono il cuore della notte e felpato si insinua in noi il suo passo prima di trasformarsi in artiglio. La colonna sonora elaborata da Davide Sacco enfatizza con agile adattabilità i toni di uno spettacolare progetto eversivo.

20141115_LaVoceDiRomagna_SullaDiff_Recensione_web